Plusvalenze da Superbonus: le regole sulla nuova disciplina

Interventi agevolati con Superbonus e nuova disciplina delle plusvalenze: fuori dal perimetro di applicazione la vendita della “prima casa”

Data:

17 giugno 2024

Immagine principale

Descrizione

Niente imposte sulla plusvalenza generata dalla cessione di un immobile oggetto di interventi agevolati con Superbonus se lo stesso immobile è stato adibito ad abitazione principale per la maggior parte del periodo che intercorre tra l’acquisto e la vendita.

Con la circolare n. 13/E/2024, l’Agenzia detta istruzioni agli uffici sulle novità in materia di plusvalenze introdotte dalla Legge di Bilancio per il 2024.

Prima casa fuori dal perimetro

Il documento di prassi ricorda che sono fuori dall’ambito di applicazione della norma le plusvalenze relative agli immobili adibiti ad abitazione principale del cedente o dei suoi familiari per la maggior parte dei dieci anni antecedenti alla cessione o a quelli adibiti ad abitazione principale per la maggior parte del periodo intercorso tra l’acquisto (o la costruzione) e la cessione, se al momento della cessione sono stati acquistati (o costruiti) da meno di dieci anni.

Le nuove regole

L’ultima Legge di Bilancio (legge n. 231/2023, articolo 1, commi da 64 a 67) ha introdotto a partire dal 1° gennaio 2024 un’ipotesi di plusvalenza che si realizza a seguito della cessione a titolo oneroso di immobili oggetto di interventi agevolati con Superbonus che, all’atto della cessione, si siano conclusi da non più di dieci anni.

La plusvalenza configura un reddito diverso se non conseguito nell’esercizio di arti e professioni e di imprese commerciali o da società in nome collettivo o in accomandita semplice.

Fonte: Omnia del Sindaco

A cura di

Area Amministrativa - Culturale - Vice Segretario

Via Padre Paolo Serra, 1 Mores, Sassari, Sardegna, 07013, Italia

Telefono: 0797079021
Email: affarigenerali@comune.mores.ss.it
Area Amministrativa - Culturale - Vice Segretario

Pagina aggiornata il 18/06/2024