Immagine non trovata

MISURE STRAORDINARIE E URGENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA ECONOMICA E SOCIALE DERIVANTE DALLA PANDEMIA SARS COV 2

Il Sindaco

INFORMA

che in esecuzione della Deliberazione di Giunta Regionale n. 19/12 del 10/04/2020, è in pubblicazione l'avviso per la presentazione delle domande di ammissione al progetto "MISURE STRAORDINARIE E URGENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE PER FRONTEGGIARE L’EMERGENZA ECONOMICA E SOCIALE DERIVANTE DALLA PANDEMIA SARS COV 2"

Le domande, debitamente sottoscritte, dovranno essere compilate esclusivamente utilizzando i moduli predisposti dall'Ente. Il modulo è disponibile:

• Nel sito web del comune nella home page sezione “archivio news evidenza” dove è presente l'avviso pubblico integrale con elencati i requisiti per accedere al beneficio e le modalità di erogazione dello stesso;

• in forma cartacea utilizzando i moduli predisposti dal Comune e prelevabili presso la casa comunale dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30;

Il modulo su indicato, con allegato documento di identità, potrà essere consegnato con le seguenti modalità:

• invio alla pec protocollo@pec.comune.mores.ss.it (con allegata fotocopia carta identità)
 consegna a mano in comune (in busta chiusa) dalle ore 10,00 alle ore 12,00 dal lunedì al venerdì

• Si comunica inoltre che ci si riserva di apportare delle modifiche/integrazione a seguito dei dubbi interpretativi sull’avviso posti dall’ANCI alla Regione.

Il Sindaco
Geom. Giuseppe Ibba

REQUISITI DI AMMISSIONE

1) Possono fare richiesta i nuclei familiari residenti e domiciliati nel Comune alla data del 23.02.2020:

a) i cui componenti siano (almeno una condizione):

- • lavoratori dipendenti o autonomi che abbiano subito una sospensione o una riduzione di attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19 e i cui datori di lavoro non abbiano acceduto alle forme di integrazione salariale o vi siano transitati a seguito del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18;
- • lavoratori titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa iscritti alla gestione separata di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;
- • titolari di partite IVA, ovvero soci di società iscritti alla gestione dell’assicurazione generale obbligatoria (AGO) di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;
- • collaboratori di imprese familiari di categorie economiche la cui attività è stata sospesa o ridotta a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid-19;
- • privi di reddito di lavoro o di impresa alla data del 23 febbraio 2020.

b) con reddito, relativamente al periodo 23/02/2020 – 23/04/2020, inferiore a

□ € 800,00 mensili netti (se il nucleo familiare è composto da tre persone);
□ € 900 mensili netti (se il nucleo familiare è composto da quattro persone);
□ € 1.000 mensili netti (se il nucleo familiare è composto da cinque persone);
□ € 1.100 mensili netti ( se il nucleo familiare è composto da sei persone);
□ € 1.200 mensili netti ( se il nucleo familiare è composto da sette persone);

2. Cause di esclusione
- Non beneficiano dell’Indennità i nuclei familiari composti fino a tre persone nei quali almeno un componente percepisca una pensione o un reddito derivante da lavoro dipendente o da attività lavorativa non sospesa o non ridotta per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da Covid-19, il cui importo sia uguale o superiore a euro 800,00, alla data di presentazione della domanda. Per i nuclei familiari composti da più di tre persone il limite di reddito è aumentato di euro 100 per ogni ulteriore componente.

3. Criteri di concessione delle indennità

- Le indennità saranno erogate secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

4. Indennità spettanti

- L'indennità è cumulabile con altre forme di sostegno al reddito, anche connesso all’emergenza epidemiologica da Covid-19, fino alla concorrenza di 800 euro al mese per le famiglie fino a tre componenti. Per ogni componente ulteriore sono concessi euro 100

5. Modalità di erogazione e fruizione delle provvidenze

- Le provvidenze saranno erogate:
- tessera CNS;
- carte prepagate;
- bonifico bancario;
- altre forme consentite dalla legge.

6. Controlli

- Il Comune effettuerà i dovuti controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini dell’accesso alle provvidenze, anche richiedendo la produzione di specifiche attestazioni, non appena le direttive nazionali consentiranno la normale ripresa delle attività.
- Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

Il Sindaco
Geom. Giuseppe Ibba

Ultimo aggiornamento

Giovedi 28 Maggio 2020